Archivio

Servizi di Igiene Urbana e di Raccolta Rifiuti - SOSPENSIONE SCIOPERO

Ai Comuni appaltati: Beinasco, Bruino, Candiolo, Carignano, Castagnole P.te, La Loggia, Lombriasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Osasio, Pancalieri, Piobesi T.se, Piossasco, Rivalta T.se, Trofarello, Villastellone, Vinovo, Virle.

Con la presente siamo ad informarVi che lo sciopero, inizialmente previsto nelle giornate dell'11-12 Luglio p.v. e differito al 13-14 Luglio è stato SOSPESO.

I servizi pertanto saranno regolari. Si rimane a disposizione per eventuali richieste.

Servizi di Igiene Urbana e di Raccolta Rifiuti – Sciopero 11-12/07/2016 – Comunicazione DIFFERIMENTO AL 13-14 LUGLIO

Ai Comuni appaltati: Beinasco, Bruino, Candiolo, Carignano, Castagnole P.te, La Loggia, Lombriasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Osasio, Pancalieri, Piobesi T.se, Piossasco, Rivalta T.se, Trofarello, Villastellone, Vinovo, Virle.

Con la presente siamo ad informarVi che lo sciopero, inizialmente previsto nelle giornate dell'11-12 Luglio p.v. è stato differito al 13-14 Luglio.

Pertanto, nelle stesse giornate, non si potrà garantire il corretto svolgimento dei servizi, fatte salve le prestazioni indispensabili ed inderogabili (raccolta presso scuole, mercati ospedali, centri storici...).

Il COVAR14 controllerà che sia data, da parte delle Ditte Appaltatrici, adeguata informazione all'utenza e, che tutti i servizi non svolti, siano recuperati entro e non oltre il 16/07/2016.

PROROGA TERMINI DI GARA 11 LUGLIO - COD. CIG 66924700F5

Con riferimento al Bando di gara trasmesso per la pubblicazione sulla G.U.U.E in data 13/05/2016_e pubblicato sul G.U.R.I. n. 57 del 20/05/2016, la Stazione Appaltante - in considerazione delle richieste pervenute da parte degli operatori economici, ritiene opportuno, al fine di garantire la massima partecipazione alla gara nel rispetto della par condicio tra i potenziali concorrenti, disporre la proroga del termine di presentazione delle offerte originariamente indicato nel Bando di gara .

Per effetto di quanto reso noto con il presente avviso si ritengono, dunque, prorogati i seguenti termini: 

  • PUNTO 13.1 DEL DISCIPLINARE: TERMINE PER IL RICEVIMENTO DELLE OFFERTE ORE 12.00 DELL'11/07/2016 (anzichè 29/06/2016 ore 12.00)
  • PUNTO 14 DEL DISCIPLINARE: MODALITA DI APERTURA DELEL OFFERTE: ORE 14.30 dell'11/07/2016 (anzichè 29/06/2016 ore 14.30)

Restano ferme ed invariate tutte le altre prescrizioni contenute nel Bando, nel Disciplinare, Capitolato ed Allegati.

Per avere informazioni sul Bando di gara Leggi QUI

DICHIARAZIONE CONAI

Le Imprese che intendono partecipare alla gara devono avere assolto il pagamento dei contributi di legge per i produttori - utilizzatori.

Precisamente:

Le imprese “produttrici” o “utilizzatrici” d’imballaggi sono tenute a garantire la corretta ed efficace gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio attraverso la partecipazione obbligatoria al Consorzio CONAI o ad altro sistema di gestione, anche autonomo, e con il pagamento di un contributo ambientale annuale.

Per legge ed in particolare ai sensi e per gli effetti dell’articolo 234 del d. lgs. 152/2006, con riferimento ai beni a base di polietilene, sono obbligati ad aderire al Consorzio PolieCo i produttori e gli importatori, gli utilizzatori ed i distributori, i riciclatori ed i recuperatori di rifiuti, oltre ai soggetti che intendano essere coinvolti nella gestione dei rifiuti stessi di beni a base di polietilene; allorquando saranno poi resi dal legislatore attuabili i sistemi di cui al comma 7 dell’articolo 234 del d. lgs. 152/2006 - gli stessi soggetti alternativamente potranno farsene carico, fermo restando nel frattempo l’obbligo di partecipazione al Consorzio stesso.

La stazione appaltante verificherà tali adempimenti prima dell'aggiudicazione definitiva. 

Bandi di gara e contratti:

Sciopero nazionale delle aziende private del Settore Igiene Ambientale Mercoledì 15 giugno 2016 – Comunicazione

Con la presente richiamiamo le disposizioni dell’Accordo 1° marzo 2001 sulla regolamentazione del diritto di sciopero per ribadire che, in base all’art. 8, sono considerate prestazioni indispensabili ai sensi della lg. 146/1990, e successive modifiche, quelle relative a:

  • raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati pertinenti a: utenze scolastiche, mense pubbliche e private di enti assistenziali, ospedali, case di cura, comunità terapeutiche (compreso lo spazzamento della viabilità interna), ospizi, centri di accoglienza, orfanotrofi, stazioni ferroviarie, mercati, caserme e carceri;
  • pulizia (spazzamento, raccolta rifiuti e lavaggio) dei mercati, delle aree dei centri storici di grande interesse turistico mussale;
  • Trasporto, svuotamento dei mezzi di raccolta dei rifiuti derivanti dalle prestazioni   indispensabili;
  • Raccolta siringhe;
  • Ripristino delle condizioni di sicurezza e dell’agibilità stradale a seguito di frane, nevicate, allagamenti….

Le prestazioni sopra elencate dovranno essere garantite, sia pure attraverso il personale strettamente necessario, e gli eventuali disagi dovranno essere recuperati entro 48 ore immediatamente successive e comunque non oltre il 18/06/2016, come disposto dalla Commissione di Garanzia dell’Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali - settore di Igiene Ambientale “Al fine di consentire all’impresa di garantire e rendere nota all’utenza la pronta riattivazione del servizio, al termine dello sciopero i dipendenti sono tenuti a rispettare i tempi e le modalità della ripresa del servizio, così come indicati nella proclamazione dello sciopero. Conseguentemente, non devono essere assunte iniziative che pregiudichino tale ripresa e i dipendenti devono assicurare, anche con il ricorso al lavoro supplementare o straordinario, secondo le norme del CCNL, la disponibilità adeguata a consentire la pronta normalizzazione del servizio. (legge 83/2000).”

 In caso contrario, il Consorzio si vedrà costretto ad applicare le sanzioni per disservizi come da vigente Capitolato.

Siamo a chiederVi, infine, di dare adeguata informazione, circa lo sciopero, alle utenze interessate, attraverso l’affissione di manifesti e la distribuzione di volantini.