Archivio

OPERAZIONE COVAR - Ci stiamo attivando per mettere a RETE i CDR

MARTEDI' 14/06/2016 DALLE ORE 8.30 A FINE LAVORO, IL CDR DI PIOSSASCO RIMARRA' CHIUSO PER MANUTENZIONE E POSA SEGNALETICA"

MERCOLEDI' 15/06/2016 DALLE ORE 8.30 A FINE LAVORO, IL CDR DI BEINASCO  RIMARRA' CHIUSO PER MANUTENZIONE E POSA SEGNALETICA"

GIOVEDI' 16/06/2016 DALLE ORE 8.30 A FINE LAVORO, IL CDR DI MONCALIERI RIMARRA' CHIUSO PER MANUTENZIONE E POSA SEGNALETICA"

Ci scusiamo per il disagio.

OPERAZIONE COVAR - Attiva la RETE tra i CDR

operazione covar

Il Consorzio Covar 14 ha ultimato nei giorni scorsi il piano di  migliorie tecnologiche previste per i 16 Centri di Raccolta presenti nei comuni aderenti al Consorzio che sono stati tutti  informatizzati e che a breve saranno in rete tra loro: le nuove tecnologie infatti, permetteranno agli utenti (e sarete avvisati prontamente) di accedere e conferire la raccolta differenziata in uno qualsiasi dei CDR facenti parte del Consorzio.

Grazie al sistema innovativo messo a punto dalla società H&S, QUALITÀ NEL SOFTWARE S.P.A., che ha realizzato tutti i lavori di fornitura e installazione, gli accessi e i conferimenti alle isole ecologiche sono da oggi più semplici, veloci e soprattutto monitorati per garantire l’adempimento delle disposizioni normative (D.M. 8 aprile 2008 e D.M. 13 maggio 2009) che prevedono la redazione del cosiddetto “Bilancio di Massa”, ovvero una dettagliata mappatura dei rifiuti in entrata ed in uscita dai Centri di Raccolta, caratterizzati quantitativamente (numero, peso, volume) e qualitativamente (tipologia).

L’installazione di 6 totem touch screen nei comuni di Beinasco, Carignano, Moncalieri, Nichelino, Piossasco, Rivalta e la dotazione di palmari con tecnologia bluetooth e gprs nei restanti CDR,  permettono l’immediato riconoscimento di ogni utente e la registrazione dei conferimenti divisi per tipologia (Ingombranti, Carta, Plastica, Metallo, Raee, etc.).

Le operazioni per accedere ai CDR sono molto semplici, basta utilizzare la propria Tessera Sanitaria o la Business Card appositamente realizzata da Covar per i conferimenti legati alle utenze non domestiche quali attività artigianali, commerciali e produttive e possessori di partita IVA. Il  nuovo sistema di accesso permette solo agli aventi diritto, ovvero agli iscritti a Tariffa nei Comuni COVAR,  di poter usufruire del servizio di conferimento ai CDR.

Coloro i quali non sono ancora in possesso della Business Card possono richiederla direttamente al Consorzio COVAR, compilando l’apposito modulo disponibile presso tutti i CDR oppure scaricato dal sito www.covar14.it e trasmesso via fax al numero 011/9698628 oppure via mail a   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per sottolineare l’importante traguardo raggiunto, i CDR dotati di totem verranno inaugurati alla presenza delle autorità locali nei seguenti giorni:

  • Lunedì 13 giugno - ore 10,00  Carignano e ore 11,00 Nichelino
  • Mercoledì 15 giugno - ore 10,00 Piossasco e ore 11,00  Rivalta
  • Venerdì 17 giugno - ore 10,00 Beinasco e ore 11,00 Moncalieri

Per una sempre migliore ed efficace informazione ai Cittadini circa le novità introdotte  dall’Operazione Covar, verrà effettuata nelle prossime settimane una campagna di sensibilizzazione ed informazione attraverso punti temporanei attivati sul territorio e presso i CDR nelle giornate di inaugurazione, dove personale qualificato sarà a disposizione per illustrare le innovazioni introdotte ai Centri di Raccolta e le nuove modalità di accesso.

Di seguito i CDR interessati dall’Operazione Covar  e il calendario dei punti informativi.

COMUNE

PALMARE

TOTEM

SBARRE

Beinasco

1

1

2

Bruino

1

   

Candiolo

1

 

2

Carignano

1

1

2

Castagnole

1

   

Moncalieri

1

1

2

Nichelino

1

1

2

Orbassano

1

   

Pancalieri

1

   

Piobesi Torinese

1

   

Piossasco

1

1

2

Rivalta di Torino

1

1

2

Trofarello

1

   

Villastellone

1

   

Vinovo

1

 

2

Virle

1

   

Servizi di Igiene Urbana e di Raccolta Rifiuti – Sciopero 30/05/2016 – Comunicazione

Ai Comuni appaltati: Beinasco - Bruino - Candiolo - Carignano - Castagnole P.te - La Loggia - Lombriasco - Moncalieri - Nichelino - Orbassano - Osasio - Pancalieri - Piobesi T.se - Piossasco - Rivalta T.se - Trofarello - Villastellone - Vinovo - Virle

Con la presente siamo ad informarVi che nella giornata del 30/05/2016 è stato proclamato uno sciopero generale di 8 ore di tutte le aziende addette ai servizi di Igiene Urbana, per il rinnovo contrattuale.
 
Pertanto, nelle stesse giornate, non si potrà garantire il corretto svolgimento dei servizi, fatte salve le prestazioni indispensabili ed inderogabili (raccolta presso scuole, mercati ospedali, centri storici...).
 
Il COVAR14 controllerà che sia data, da parte delle Ditte Appaltatrici, adeguata informazione all’utenza e, che tutti i servizi non svolti, siano recuperati entro e non oltre il 01/06/2016.

 

Tassa rifiuti (TARI) - Informativa

Egregi Signori,

confidiamo di fare cosa utile nell’inviarvi un’informativa sul corretto trattamento dei rifiuti che si formano nelle utenze non domestiche, consapevoli del fatto che il contributo degli utenti è fondamentale per garantire l’igiene urbana e la tutela dell’ambiente.

  • I rifiuti speciali non assimilati agli urbani non possono essere conferiti al servizio pubblico, bensì devono essere conferiti a cura e spese dei produttori a imprese autorizzate, sotto comminatoria di sanzioni penali [1].
  • Al contrario, i rifiuti speciali assimilati agli urbani possono essere conferiti al servizio pubblico, senza oneri aggiuntivi per i produttori, avvalendosi dei Centri di Raccolta, dei cassonetti e contenitori forniti dal Covar14, o del servizio di ritiro domiciliare [2], oppure in alternativa possono essere avviati al recupero dai produttori a proprie spese e tramite imprese autorizzate.
  • In tutti i casi, si ricorda che sono assimilati agli urbani unicamente i rifiuti che corrispondano alle qualità e non superino le quantità previste nei regolamenti comunali [3].

I rifiuti non rispondenti alle predette caratteristiche, cioè diversi per qualità o eccedenti le quantità previste nei regolamenti comunali, sono rifiuti speciali in senso stretto (non assimilati agli urbani) e quindi non possono essere conferiti al servizio pubblico, applicandosi in caso contrario le sanzioni penali sopra richiamate.

Si raccomanda ai contribuenti la massima attenzione circa la qualità e le quantità dei rifiuti conferiti al servizio pubblico, ricordando che presso i Centri di Raccolta è presente il sistema di pesatura dei rifiuti conferiti. 

Covar14 proseguirà in ogni caso nell’attività di monitoraggio e verifica anche a campione dei rifiuti prodotti e conferiti al servizio pubblico, adottando se del caso i provvedimenti previsti dalla legge.

 


[1] Arresto da tre mesi a un anno o ammenda da € 2.600,00 a € 26.000,00 se si tratta di rifiuti non pericolosi; arresto da sei mesi a due anni e ammenda da € 2.600,00 e € 26.000,00 se si tratta di rifiuti pericolosi. È fatto salvo il caso in cui tra il contribuente e il gestore del servizio pubblico sia intervenuta un’apposita convenzione.

[2] Maggiori informazioni sul sito www.covar14.it, o al Numero Verde 800.639.639.

[3] Reperibili sul sito del proprio Comune