Archivio

CARTA E CARTONE: DIFFERENZIARE DI PIÙ PER AIUTARE I COMUNI COLPITI DAL TERREMOTO

Comieco invita gli italiani a raccogliere di più e meglio carta e cartone:
ogni 100 kg raccolti in più nel mese di settembre il Consorzio destinerà 7 euro ai Comuni vittime del sisma 

Milano, 5 settembre 2016 – Raccogliere più carta e cartone per aiutare i Comuni colpiti dal terremoto nel Centro Italia. Questo l’invito di Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), in collaborazione con Anci e Conai, rivolto a tutte le famiglie italiane per contribuire alla ricostruzione dei paesi vittime del sisma del 24 agosto scorso. Il gesto che viene chiesto agli italiani è semplice perché la raccolta differenziata è ormai entrata a far parte delle abitudini quotidiani consolidate: ogni cittadino, nel mese di settembre, dovrà solo aumentare l’impegno nel separare correttamente giornali, scatole, imballaggi di cartone. Seguendo i semplici
consigli di Comieco e le regole sulla raccolta differenziata nel proprio Comune, si può ottenere 1 kg di carta pronta per il riciclo differenziando, per esempio, due scatole di pasta, un giornale, un portauova, due sacchetti e uno scatolone di cartone. Quello che, da 8 italiani su 10*, è considerato un grande gesto di senso civico, oggi si trasforma in un atto di solidarietà.

“La strada verso la normalità dei Comuni colpiti dal terremoto è ancora lunga e Comieco vuole sostenere questa parte d’ Italia che sta vivendo in situazione di emergenza”, ha dichiarato Piero Attoma, Presidente di Comieco. “La carta e il cartone che tutte le famiglie italiane raccoglieranno in più nel mese di settembre, rispetto al settembre 2015, verranno valorizzati economicamente e si trasformeranno in aiuto concreto: circa 7 euro per 100 kg di carta raccolta in più che Comieco verserà ai Comuni coinvolti dal sisma”.

*FONTE: dati Ipsos 2015, target popolazione 18+

RACCOLTA DIFFERENZIATA - Azioni di monitoraggio e sensibilizzazione sul corretto conferimento dei rifiuti nei condomini di Rivalta di Torino: un primo bilancio.

Carignano, 1 settembre 2016

COVAR14 e il Comune di Rivalta di Torino, in collaborazione con Achab srl, hanno avviato da diversi mesi una campagna di monitoraggio e sensibilizzazione sulle raccolte differenziate condominiali.

Nel corso del mese di marzo 2016 è stato effettuato un primo ciclo di controlli a campione sui conferimenti dei rifiuti in 50 condomini individuati tra le zone ritenute non particolarmente virtuose del Comune di Rivalta di Torino, in cui si è riscontrata una elevata produzione di rifiuti indifferenziati ed una non perfetta separazione dei rifiuti conferiti nei contenitori assegnati.

A ciascun condominio è stato attribuito un giudizio, comunicato tramite locandine d’esito affisse presso gli stabili. Comunicazione specifica dell’attività svolta e dei relativi esiti è inviata inoltre agli amministratori di condominio. Sulla totalità dei contenitori delle diverse raccolte, il 57,6%, ha presentato delle irregolarità, di cui un 8,9% molto gravi. I dati più attesi e più significativi riguardano l’indifferenziato: qui purtroppo l’86% dei controlli ha rilevato delle anomalie di cui il 22% anche gravi. Di fatto meno di un controllo su 4 ha dato esito positivo.

A supporto dell’azione di sensibilizzazione sono stati distribuiti nelle buche delle lettere oltre 2.000 pieghevoli informativi, con indicazioni aggiornate sulla produzione dei rifiuti e la loro corretta separazione.

Una seconda fase, conclusasi a metà giugno, ha visto la realizzazione di interventi informativi diretti presso i punti di raccolta di ciascuno dei condomini precedentemente ispezionati, con:

  • controllo dal vivo sulla differenziazione rifiuti, con apertura dei contenitori;
  • verifica dei principali errori di conferimento e risoluzione dubbi sulla raccolta differenziata;
  • consegna shopper per la spesa, materiali informativi e sacchi per la raccolta di plastica e alluminio;

Gli interventi hanno visto una buona partecipazione, con una media percentuale di presenze sul totale delle famiglie coinvolte pari al 22% circa.

Oltre a sensibilizzare in modo efficace i cittadini sull’importanza della qualità della raccolta differenziata e sulla necessità di ridurre la produzione di rifiuti, il contatto diretto è stata occasione per accogliere segnalazioni e problematiche diffuse sul territorio. La realizzazione di un’attività pratica, con verifica diretta degli errori, ha fatto emergere nei condòmini una maggiore consapevolezza sulle proprie responsabilità e sull’importanza di impegnarsi in prima persona per migliorare la differenziazione dei rifiuti.

Le iniziative riprenderanno nel corso del mese di settembre, con nuove ispezioni volte a monitorare l’effettivo miglioramento della qualità delle raccolte differenziate nei condomini coinvolti, verificare l’efficacia delle iniziative, valutare l’impegno concreto da parte dei cittadini.

Dichiarazione CONAI - Bando CIG 6744502B1C - CUP G39D16000440005

Le Imprese che intendono partecipare alla gara devono avere assolto il pagamento dei contributi di legge per i produttori - utilizzatori.

Precisamente:

Le imprese “produttrici” o “utilizzatrici” d’imballaggi sono tenute a garantire la corretta ed efficace gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio attraverso la partecipazione obbligatoria al Consorzio CONAI o ad altro sistema di gestione, anche autonomo, e con il pagamento di un contributo ambientale annuale.

Per legge ed in particolare ai sensi e per gli effetti dell’articolo 234 del d. lgs. 152/2006, con riferimento ai beni a base di polietilene, sono obbligati ad aderire al Consorzio PolieCo i produttori e gli importatori, gli utilizzatori ed i distributori, i riciclatori ed i recuperatori di rifiuti, oltre ai soggetti che intendano essere coinvolti nella gestione dei rifiuti stessi di beni a base di polietilene; allorquando saranno poi resi dal legislatore attuabili i sistemi di cui al comma 7 dell’articolo 234 del d. lgs. 152/2006 - gli stessi soggetti alternativamente potranno farsene carico, fermo restando nel frattempo l’obbligo di partecipazione al Consorzio stesso.

La stazione appaltante verificherà tali adempimenti prima dell'aggiudicazione definitiva. 

Servizi di Igiene Urbana e di Raccolta Rifiuti - SOSPENSIONE SCIOPERO

Ai Comuni appaltati: Beinasco, Bruino, Candiolo, Carignano, Castagnole P.te, La Loggia, Lombriasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Osasio, Pancalieri, Piobesi T.se, Piossasco, Rivalta T.se, Trofarello, Villastellone, Vinovo, Virle.

Con la presente siamo ad informarVi che lo sciopero, inizialmente previsto nelle giornate dell'11-12 Luglio p.v. e differito al 13-14 Luglio è stato SOSPESO.

I servizi pertanto saranno regolari. Si rimane a disposizione per eventuali richieste.