Archivio

Menù a rifiuti zero - l'iniziativa Covar per la Giornata mondiale dell'ambiente

Il 5 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell'Ambiente (World Environment Day), istituita dall'O.N.U. per ricordare la Conferenza di Stoccolma sull'Ambiente Umano del 1972 nel corso della quale prese forma il Programma Ambiente delle Nazioni Unite (U.N.E.P. United Nations Environment Programme).

Il tema della Giornata Mondiale dell'Ambiente di quest'anno è Think.Eat.Save.

Think.Eat.Save. è una campagna contro lo spreco e la perdita di cibo che incoraggia ciascuno a ridurre la propria impronta alimentare ("foodprint").

In occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, CO.VA.R. 14 propone agli ecoristoranti di parteciparvi con la creazione di un Menù a rifiuti zero (da proporre per quella giornata).

Leggi tutto...

Abbandono abusivo dei rifiuti: dalla comunicazione all’operatività.

Si terrà lunedì 18 marzo alle ore 10.00, presso la Sala assembleare del Covar14 in via Cagliero 3/i-l a Carignano, la conferenza “Abbandoni abusivi: dalla comunicazione all’operatività. I dati aggiornati Covar 14”.

Apre i lavori il sindaco di Beinasco, nonché presidente dell’Assemblea dei sindaci dei comuni associati al Consorzio Maurizio Piazza, che introdurrà il tema della conferenza e avrà il compito di contestualizzarlo nell’ambito dei territori dei 19 comuni consorziati. L’incontro sarà l’occasione per condividere ed analizzare insieme al presidente Leonardo Di Crescenzo, al direttore Enrico Iannone e alla Responsabile Area Servizi Ambientali Najda Toniolo, i dati relativi all’indagine condotta nel corso della Campagna di Comunicazione circa il grado diinformazione dei cittadini dei comuni associati al Consorzio di Valorizzazione dei rifiutie i dati aggiornati sullediscariche abusive, per comprendere effetti ed efficacia delle attività di sensibilizzazione e contrasto a questa criticità.

All’appuntamento saranno presenti anche gli ecovolontari, il gruppo di mediatori provenienti dai Comuni che aderiscono al consorzio, che durante tutto il corso della Campagna di Comunicazione si è attivato per promuovere una corretta informazione ambientale e facilitare i cittadini nell’attuazione di comportamenti corretti. L’incontro sarà anche occasione per condividere le prossime iniziative che li coinvolgeranno in quella che rimane una fruttuosa collaborazione con il consorzio.

Interverrà alla conferenza anche Rosario Luongo per presentare l’attività delle Guardie ecologiche volontarie (G.E.V.) della Provincia di Torino, il gruppo composto da circa 340 volontari che, ormai da tempo e con ottimi risultati, coadiuva le istituzioni locali nella gestione dell’ambiente e del territorio.

Sono inoltre previsti interventi da parte dei sindaci e degli assessoriambiente dei Comuni aderenti al Covar 14, con lo scopo di portare all’interno della discussione i punti di vista delle amministrazioni locali, le loro esigenze e le considerazioni in merito ad un tema che coinvolge tutto il territorio.

Arriva Fada la raccolta punti amica dell'ambiente

Più sei ecosostenibile, più Covar ti premia.

E' in arrivo con i calendari di raccolta 2013 FADA, la tessera punti amica dell'ambiente. 

Da oggi impegnarsi quotidianamente a risparmiare l'emissione di CO2 nell'aria diventa più stimolante e divertente e strizza l'occhio a uno shopping intelligente.

In anteprima nazionale e primo Consorzio di Bacino in Italia, COVAR14 annuncia in collaborazione con Keo Srl e Achab Group il lancio delle tessere FADA (Fedeltà Amica Dell’Ambiente) che verranno recapitate con i nuovi calendari di raccolta a tutte le utenze dei 19 Comuni consorziati.

Il meccanismo di FADA è rivoluzionario e sostenibile: non sono semplici acquisti da fidelity card a far accumulare punti sulla tessera ma sono le azioni documentabili per la tutela dell’ambiente. Qualche esempio? I primi metodi per il caricamento dei punti sulla propria tessera saranno a disposizione a breve sul sito www.covar14.it e consisteranno nel poter sfruttare la percentuale di raccolta differenziata comunale (a cui si è effettivamente contribuito) o il caricamento della tessera attraverso l’utilizzo delle stazioni di raccolta di Mr. Pet . Ma molte altre azioni sono già progettate per accrescere il panorama delle modalità di accumulo dei punti: ad esempio è in cantiere, la concessione dei punti per chi realizza il compostaggio domestico, o, sempre a cura di COVAR14, attraverso i conferimenti presso gli Ecocentri consortili, non appena informatizzati.

“Fada è la risposta locale agli obiettivi europei di riduzione delle emissioni di gas serra” dichiara il presidente del Covar 14 Leonardo Di Crescenzo  “obiettivo a cui tutte le amministrazioni locali sono chiamate a contribuire attraverso azioni misurabili. In quest’ottica il sistema si presenta come uno strumento a disposizione dell’amministrazione pubblica per incentivare e documentare azioni ambientalmente sostenibili, oltre a rappresentare per ogni cittadino un’opportunità concreta per trasformare una buona azione in un vantaggio economico”.

“Abbiamo aderito al progetto Fada” afferma il direttore di Covar 14 Enrico Iannone “perché, oltre ad incentivare e premiare i comportamenti virtuosi, si inserisce in un contesto più ampio capace di integrarsi agli altri progetti promossi da Covar, quali ad esempio l’accesso informatizzato presso gli Ecocentri consortili. Inoltre riteniamo che l’iniziativa possano contribuire al rilancio del commercio locale”.

Il progetto ambisce sicuramente a segnare un nuovo standard organizzativo e di servizio, senza per altro alterare ruoli e responsabilità dei diversi soggetti coinvolti. I materiali raccolti, infatti, continueranno ad essere conferiti ai Consorzi deputati nell’ambito dell’ Accordo-Quadro ANCI-CONAI, con cui COVAR 14 ha da anni sottoscritto le apposite convenzioni. In particolare per quanto concerne le bottiglie in PET provenienti dalle stazioni di raccolta Mr. Pet, queste continueranno ad andare al Consorzio COREPLA, che a sua volta sostiene da tempo la sperimentazione del sistema, con la sicurezza di ottenere i migliori riscontri qualitativi e quindi i massimi livelli di corrispettivo previsti dallo stesso Accordo ANCI-CONAI.

L’obiettivo è infatti anche quello di creare una sorta di ”isola di eccellenza”, che possa rappresentare un volano per il miglioramento qualitativo della raccolta differenziata, specialmente degli imballaggi in plastica che presentano le maggiori criticità sotto questo aspetto.

 

COVAR 14 e' quindi il primo bacino che ha deciso di sostenere il progetto nazionale FADA e dare cosi a tutti gli abitanti dei suoi 19 comuni l’opportunità di diventare campioni dell'ambiente.

 

Il meccanismo di partecipazione per gli utenti sarà molto semplice e comporterà pochi semplici passaggi:

 1) Accedo al sito www.covar14.it e dal banner del progetto si verrà collegati direttamente al sito www.puntifada.com dove potersi registrare

2) Aderisco a una o più azioni ecosostenibili elencate e facilmente monitorabili (compostaggio domestico, interventi fotovoltaici e di efficienza energetica, uso dei trasporti pubblici, acquisto elettrodomestici classe A, conferimento all'Ecocentro a breve informatizzato come da progetto Mr Island, utilizzo circuito MR PET, ....)

3) Accumulo punti per usufruire degli innumerevoli vantaggi sconti e promozioni offerti dagli esercizi commerciali aderenti

  

Ma i vantaggi non saranno solo per gli utenti privati: anche i commercianti che decideranno di aderire al circuito FADA troveranno notevoli privilegi come la presenza sul sito FADA con le loro offerte, fornitura di vetrofanie promozionali, concreto ampliamento della loro cerchia di clientela.

 

Tutte le modalita' per accedere al circuito e approfittare immediatamente di questi e molti altri vantaggi sono visibili sul sito www.covar14.it o su www.puntifada.com.

Maggiori info anche presso i 14 ecosportelli presenti sul territorio o al NumeroVerde 800 639 639

“Sballiamo l’imballo”. Ridurre i rifiuti, un obiettivo comune.

Al via la campagna di sensibilizzazione della cittadinanza, relativa al progetto “Sballiamo l’imballo”, che ha già raccolto le adesioni di 19 esercizi commerciali che si sono impegnati per la distribuzione di prodotti che riducano i rifiuti da imballaggio.

Il progetto, dedicato ai venditori di generi alimentari e beni per l’igiene della casa e della persona, è stato realizzato da tre comuni aderenti al consorzio Covar 14 Bruino, Beinasco e Rivalta di Torino che insieme, e grazie al contributo della Provincia di Torino, hanno individuato azioni concrete che consentiranno la riduzione della produzione dei rifiuti. Questi negozi sono identificabili grazie al marchio “Ecoacquisti”, simbolo del loro impegno per l’ambiente ed elemento volto a richiamare l’attenzione da parte dei consumatori. Per quanti vorranno sostenere l’acquisto di prodotti liberi da imballaggi, è prevista la fornitura di una borsa in tela e di contenitori coordinati.

Da oggi è più facile coniugare sostenibilità ambientale e commercio locale, per promuovere uno sviluppo sostenibile del nostro territorio. I cittadini di Bruino, Beinasco e Rivalta di Torino potranno dunque, anche con il sostegno delle indicazioni e dei consigli pratici contenuti nei materiali informativi diffusi sul territorio, agire concretamente orientando le loro scelte verso l’acquisto di prodotti più sostenibili.

DI MENO IN MEGLIO

VUOI DIVENTARE ECO-RISTORANTE??

VUOI SAPERE COME COMBATTERE LA CRISI, RISPARMIANDO DENARO E FACENDO MENO RIFIUTI??

Allora leggi cosa ti propone il COVAR14 in occasione della Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti, in programma dal 17 e il 25 novembre.

SETTIMANA EUROPEA DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI:

il progetto di Co.va.r “Di meno in meglio”

Il Consorzio COVAR 14 partecipa, per il quarto anno consecutivo, alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (dal 17 al 25 novembre 2012) con un progetto dedicato all’equazione RISPARMIO DI RIFIUTI = RISPARMIO ECONOMICO.

L’iniziativa prevede il coinvolgimento dei cittadini del Consorzio per cambiare le abitudini di consumo, facendole convergere verso dinamiche più sostenibili sia ecologicamente che economicamente. A questo scopo, verrà stampato e distribuito in tutti i Comuni un opuscolo contenente importanti suggerimenti per risparmiare (tanti) soldi facendo del bene all’ambiente e alleggerendo la nostra pattumiera. Tra le proposte, l’uso di borse riutilizzabili per la spesa, di acqua da rubinetto per il consumo idrico, di prodotti sfusi o distribuiti alla spina (alimentari, prodotti per la casa e l’igiene), di pannolini lavabili, nonché il riutilizzo, la riparazione e lo scambio degli oggetti che non ci servono più. Ma non è tutto! Verranno realizzate durante la SERR alcune visite guidate presso i negozi e i supermercati del territorio che già hanno sposato queste strategie. E poi, i ristoranti che desiderano pesare meno sull’ambiente potranno diventare Eco-Ristoranti COVAR14, con tanto di adesivo di riconoscimento in vetrina!

Per visualizzare la presentazione del progetto apri  l’allegato “PRESENTAZIONE PROGETTO”

 

PER PARTECIPARE ALLE VISITE GUIDATE

Prenotati entro il 15 novembre 2012 ad una delle visite guidate proposte nella “locandina cittadini”  in allegato.  Info ed iscrizioni a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e allo 0173.33.777 (sig. Andrea Stecich)

Iniziativa riservata ai cittadini residenti nei Comuni serviti da COVAR14.

 

PER DIVENTARE UN ECORISTORANTE

Per aderire al progetto e diventare Eco-Ristoranti COVAR14, leggete attentamente la “locandina ristoranti”, il protocollo d’intesa e la guida “come aderire al progetto Eco-Ristorante” in allegato; stampate poi i 3 fogli richiesti per l’adesione contenuti nel “modulo adesione ristoranti”. Per l’invio della documentazione troverete tutti i dettagli nella guida predetta.