Archivio

Nomina del Presidente del Consorzio e del Consiglio di Amministrazione

Si rende noto che l'Assemblea dei Sindaci del 27 aprile 2020 con deliberazione n. 2,  ha nominato presidente del Covar14, il sig. Leonardo Di Crescenzo  e ha nominato componenti del Consiglio di amministrazione i sigg.

Benissone Carlo

Chiarizio Paolo

Ferrero Maria Irene

Quaresima Daniela

l'incarico del Presidente e dei componenti del Consiglio di Amministrazione è della durata di cinque anni con immediata eseguibilità

atto di nomina

Se sei positivo...

FB positivi

Se risulti positivo al #coronavirus o sei in #quarantena non differenziare più i tuoi rifiuti domestici fino a che non avrai l'esito negativo del secondo tampone.

In questa fase metti tutti i rifiuti nel contenitore dell'indifferenziato, utilizzando due o tre sacchetti resistenti uno dentro l'altro, inclusi plastica, vetro, carta, umido, metalli e anche i fazzoletti di carta, le mascherine, i guanti e i teli monouso.
Chiudi i sacchetti senza schiacciarli con gli appositi laccetti oppure con nastro adesivo, sempre indossando dei guanti monouso. Una volta chiusi sacchetti, getta i guanti usati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata e ricorda di lavarti accuratamente le mani!

Se ti è possibile aspetta alcuni giorni a esporre il contenitore. #iorestoacasa #andratuttobene #uniticelafaremo

 

Dove buttare mascherine e guanti

FB guantiemascherine

Mascherine e guanti vanno conferiti correttamente, per la sicurezza di tutti e per salvaguardare l'#ambiente. Non abbandoniamoli mai a terra ma gettiamoli nel contenitore dell'indifferenziato!

Ricordati di usare i guanti solo se necessario e preferisci le soluzioni idroalcoliche per lavare le mani fuori casa e usa sempre il sapone in casa. Quando usi la mascherina privilegia quelle lavabili fino a 10 volte che trovi in commercio

22 APRILE: GIORNATA DELLA TERRA 2020

earthday 

Oggi 22 Aprile è la 50° Giornata della terra

Cos'è la giornata della Terra? Principalmente, un giorno dedicato all'ambiente alla salvaguardia del pianeta: ogni anno, infatti, il 22 aprile vengono organizzate manifestazioni in tutto il mondo, durante le quali si sensibilizza al tema dell'ecologia e ci si informa sullo stato di salute del pianeta. Una grande manifestazione ecologista, insomma, che nasce proprio da un gravissimo disastro ambientale che ha coinvolto gli Stati Uniti nel 1969: la fuoriuscita di petrolio da un pozzo della Union Oil.

Questo evento portò il senatore democratico Gaylord Nelson ad interessarsi maggiormente delle questioni ambientali, e le persone a partecipare attivamente interessandosi del problema.

Furono tantissimi i cittadini americani che parteciparono alla prima Giornata della Terra il 22 aprile 1970 - si parla di 20 milioni di persone tra cittadini, università, istituzioni - al punto che l'anno seguente l'ONU ufficializzò la sua partecipazione e il suo impegno all'iniziativa.

Ad oggi sono coinvolti 175 nazioni.

Ogni anno in occasione della Giornata della terra si fa un punto sullo stato di salute del pianeta e, in alcuni casi, si firmano accordi internazionali per la riduzione delle emissioni o sull'utilizzo dell'energia green.

GIORNATA DELLA TERRA CONSIGLI

Per la riduzione del riscaldamento globale di certo molto può e deve essere fatto dai vari stati. Ma c'è qualcosa, qualche piccola azione, che può essere portata avanti anche dai singoli cittadini. C'è qualcosa che puoi fare anche tu ogni giorno. Vediamo cosa!

  • Usa lampadine fluorescenti al posto di quelle a incandescenza: non solo usano il 60% di energia in meno, ma immettono molta meno anidride carbonica nell'atmosfera.
  • Spegni le luci quando non ci sei: sembra banale, ma per molti non lo è affatto.
  • Non lasciare tv e computer in stand-by: anche quelli consumano energia elettrica, più di quanto immagini.
  • Metti il coperchio sulle pentole quando cucini: non solo ottimizzerai i tempi di preparazione del pranzo o della cena, ma risparmierai moltissima energia.
  • Preferisci la doccia alla vasca: Non sembra, ma la doccia consuma molta meno acqua e impiega molto meno tempo per scaldarla (circa un quarto della vasca, per l'esattezza)
  • Usa meno plastica: Se proprio non puoi evitarla, almeno ottimizza. Usa detersivi alla spina (sì, esistono eccome!) oppure compra liquidi in bottiglie da due litri invece che da un litro.
  • Usa contenitori lavabili invece di quelli usa e getta: per esempio, se devi portare a scuola il pranzo o la merenda, fallo in contenitori di plastica o vetro da riutilizzare il giorno dopo.
  • Usa la bici quando puoi.