COVAR GREEN CHALLENGE - Scuole in missione per l’ambiente - A.S. 2019/2020

Torna, come ogni anno il progetto didattico di Covar14, rivolto a tutte le scuole dei 19 Comuni consorziati che riservano, da sempre, una particolare attenzione all’educazione ambientale.

L’edizione per l’anno scolastico 2019-2020 è COVAR GREEN CHALLENGE – Scuole in missione per l’ambiente e, come sempre, coinvolge bambini e ragazzi, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado. Per ogni fascia di età, sono proposti laboratori, attività in aula, visite agli impianti, approfondimenti dedicati alla buona gestione dei rifiuti, spaziando dalla raccolta differenziata al riciclo, dallo smaltimento al riutilizzo, dal compostaggio domestico allo spreco delle risorse naturali e allo sviluppo sostenibile, con riflessioni sulla crescita di volume degli imballaggi e le conseguenze sulla quantità di rifiuti prodotti.

L’obiettivo è continuare a riscuotere il gradimento che dirigenti scolastici e insegnanti hanno riservato al progetto nelle edizioni passate e, quindi, coinvolgere quante più classi possibile, per far crescere la sensibilità e la percezione quotidiana dei rifiuti prodotti, di quelli gettati via e di quelli avviati al riciclo… Per fare, di ogni giovane cittadino, un potenziale attore, fondamentale, per garantire la sostenibilità del territorio.

NOVITÀ

Nell’anno che ha visto crescere, tra i più giovani,

la consapevolezza dell’impronta che ognuno lascia sulla Terra,

 esordisce nel programma il laboratorio

 #PLASTIC FREE: SE LA CONOSCI LA EVITI.

Il tema è la plastica, il materiale più discusso, utile, diffuso, abusato, mal gestito… Insomma, la materia bella e dannata del nostro tempo, che ha rivoluzionato il modo di confezionare e trasportare i prodotti, ma che rappresenta oggi una delle principali cause d’inquinamento.

Ogni anno, in Europa, sono prodotti 25 milioni di tonnellate di manufatti in plastica, il 60% dei quali sono imballaggi. Solo il 30% viene riciclato. Se non smaltita correttamente, la plastica dispersa nell’ambiente può impiegare fino a 1000 anni prima di degradarsi. Si stima che, ogni anno, finiscano negli oceanida 5 a 13 milioni di tonnellate di plastica e la metà di questi rifiuti marini sono oggetti monouso.

Tutte le attività didattiche del progetto COVAR GREEN CHALLENGE - Scuole in missione per l’ambiente verranno realizzate a partire da febbraio e proseguiranno fino alla chiusura dell’anno scolastico, a giugno 2020.

La partecipazione per le classi è gratuita.

Il calendario sarà organizzato sulla base dell’ordine di adesione e del numero di posti disponibili per ciascuna attività

COME ADERIRE

E’ possibile aderire alle attività proposte entro il 13 gennaio 2020 seguendo una di queste modalità:

  • compilare il modulo di adesione e la tabella delle classi in allegato e inviarli all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • compilare il modulo google on-line disponibile a questo link

L’insegnante referente verrà contattato per la conferma di partecipazione delle classi iscritte e per definire il calendario degli interventi.

I posti disponibili per le singole attività sono limitati. Sarà data priorità secondo l’ordine di iscrizione.

 

 

 

PER INFORMAZIONI:  Achab Group 370-3033084

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SCUOLE DELL’INFANZIA

I posti disponibili per i laboratori sono limitati, con priorità secondo l'ordine di iscrizione.

ATTIVITÀ:

  • Laboratorio DOVE LO BUTTO?

 

 

SCUOLE PRIMARIE

Ogni classe può partecipare a più attività didattiche. I posti disponibili per i laboratori sono limitati, con priorità secondo l'ordine di iscrizione.

Si tratta di laboratori didattici svolti nelle singole classi (di livello adattabile all’età e al grado di apprendimento e coinvolgimento degli studenti), realizzati da un educatore ambientale con supporti video e audio (slides, immagini e filmati) e momenti ludico-interattivi di apprendimento e coinvolgimento.

 

ATTIVITÀ:

  • NON MI ABBANDONARE: SONO UNA RISORSA
  • #PLASTIC FREE: SE LA CONOSCI LA EVITI
  • DAL COMPOST NASCONO...I FIORI
  • RIDUCIAMO I RIFIUTI: TUTTA UN’ALTRA FESTA
  • IL RIUSO ALLUNGA LA VITA  (LABORATORIO DI MANUALITA’)
  • VISITA GUIDATA AL “MAcA - MUSEO A COME AMBIENTE” DI TORINO
  • VISITA GUIDATA AGLI ECOCENTRI CONSORTILI

 

 

SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Ogni classe può partecipare a più attività didattiche. I posti disponibili per i laboratori e le visite sono limitati. Sarà data priorità sulla base dell'ordine di iscrizione.

Si tratta di laboratori didattici svolti nelle singole classi (di livello adattabile all’età e al grado di apprendimento e coinvolgimento degli studenti), realizzati da un educatore ambientale con supporti video e audio (slides, immagini e filmati) e momenti ludico-interattivi di apprendimento e coinvolgimento.

 

ATTIVITÀ:

  • NON MI ABBANDONARE: SONO UNA RISORSA
  • #PLASTIC FREE: SE LA CONOSCI LA EVITI
  • RIDUCIAMO I RIFIUTI: TUTTA UN’ALTRA FESTA
  • SPRECO? NO GRAZIE!
  • VISITA GUIDATA AGLI ECOCENTRI CONSORTILI
  • VISITA GUIDATA AL TERMOVALORIZZATORE DEL GERBIDO

 

 

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

Ogni classe può partecipare a più attività didattiche. I posti disponibili per le visite sono limitati. Sarà data priorità secondo l'ordine di iscrizione.

Si tratta di laboratori didattici svolti nelle singole classi (di livello adattabile all’età e al grado di apprendimento e coinvolgimento degli studenti), realizzati da un educatore ambientale con supporti video e audio (slides, immagini e filmati) e momenti ludico-interattivi di apprendimento e coinvolgimento.

 

ATTIVITÀ:

  • NON MI ABBANDONARE: SONO UNA RISORSA
  • #PLASTIC FREE: SE LA CONOSCI LA EVITI
  • SPRECO? NO GRAZIE!
  • VISITA GUIDATA AGLI ECOCENTRI CONSORTILI
  • VISITA GUIDATA AL TERMOVALORIZZATORE DEL GERBIDO

 

 

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ

 

  • DAL COMPOST NASCONO...I FIORI

Il suolo...questo sconosciuto! Ce lo abbiamo sotto i piedi in ogni istante e rappresenta il sostegno indispensabile per tutti gli esseri viventi e la base per ogni attività umana. Eppure è anche uno degli elementi sul Pianeta che danneggiamo e inquiniamo maggiormente, anche perché lo conosciamo troppo poco. Attraverso alcuni esperimenti impareremo a scoprire le caratteristiche del terreno, come si è formato e a che cosa serve, chi sono i suoi abitanti e perché è in pericolo a causa dell’Uomo. Ma impareremo anche che cosa possiamo fare noi per difenderlo, a partire dal compostaggio domestico, la più semplice ed economica modalità per gestire i rifiuti organici e per conservare il suolo mediante l’utilizzo del compost come ammendante agricolo.

La durata del laboratorio è di circa 3 ore ed è rivolto a tutte le classi della scuola primaria. Il laboratorio verrà svolto nei locali della scuola, preferibilmente in un’aula dotata di LIM. Per lo svolgimento sono necessari dei campioni di terreno e delle bottiglie di plastica vuote da procurare a cura della classe partecipante. Gli insegnanti referenti verranno contattati per i dettagli.

 

 

  • DOVE LO BUTTO?

Pensato per i più piccoli, il laboratorio si propone di far imparare giocando, con i nostri educatori ambientali, a capire cos’è un rifiuto e di quale materiale è fatto, per aiutare i grandi a fare correttamente la raccolta differenziata.

Impareremo a riconoscere plastica, carta, vetro, metalli e organico attraverso la vista, il tatto e l’udito, divertendoci insieme.

La durata del laboratorio è di circa 2 ore ed è rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia. E’ preferibile organizzare l’attività per un gruppo di 20 bambini al massimo, omogenei per età. Per lo svolgimento del laboratorio non sono necessari materiali particolari a cura della scuola.

 

 

  • NON MI ABBANDONARE: SONO UNA RISORSA

Io differenzio bene...e tu? Partendo dall’assunto che quelli che chiamiamo rifiuti sono in realtà preziose risorse, verranno trattate le 4R della corretta gestione dei rifiuti (riduzione, riuso, riciclo e raccolta differenziata, recupero energetico), si parlerà del deprecabile fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e dei danni causati dalla loro dispersione nell’ambiente, e si approfondirà la filiera del recupero/smaltimento dei diversi materiali. Giocheremo insieme con i rifiuti “particolari” per conoscere meglio gli ecocentri e imparare cosa si può conferire.

La durata del laboratorio è di circa 2 ore ed è rivolto a tutte le classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado. Il laboratorio verrà svolto nei locali della scuola, preferibilmente in un’aula dotata di LIM. Per lo svolgimento non sono necessari materiali particolari a cura della scuola.

 

 

  • #PLASTIC FREE: SE LA CONOSCI LA EVITI

E tu...di che plastica sei? Un laboratorio per coinvolgere e far riflettere gli studenti sul complesso mondo della plastica, o meglio … delle plastiche. Impareremo, giocando, a differenziare correttamente le diverse tipologie esistenti, che garantiscono versatilità a questo materiale che ha rivoluzionato positivamente il mondo degli imballaggi, ma che ne rendono difficile il riciclo. In un percorso immaginario fra le corsie del supermercato, scopriremo che esistono alternative valide alla plastica, soprattutto quella mono-uso che rappresenta ormai il 50% dei rifiuti marini. Rifletteremo insieme sui suoi impatti ambientali spesso disastrosi, e proveremo a capire cosa possono fare i governi, le aziende e ciascuno di noi, nel suo piccolo, per limitare la diffusione di questo materiale che ritroviamo nella quotidianità.

La durata del laboratorio è di circa 2 ore ed è rivolto a tutte le classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado. Il laboratorio verrà svolto nei locali della scuola, preferibilmente in un’aula dotata di LIM. Per lo svolgimento non sono necessari materiali particolari a cura della scuola.

 

 

  • RIDUCIAMO I RIFIUTI: TUTTA UN’ALTRA FESTA

Siamo sommersi dagli imballaggi...soprattutto durante le feste!Le feste comandate e le feste per ricorrenze e compleanni sono momenti divertenti in cui ci si riunisce e ci si diverte con amici e parenti. Ma anche l’ambiente è così felice? Spesso sono proprio queste le occasioni in cui si producono più rifiuti! Dopo un’introduzione generale sulla corretta gestione dei rifiuti (riduzione, riuso, riciclo e raccolta differenziata, recupero energetico) e sui principi dell’economia circolare, gli studenti saranno accompagnati dall’educatore nell’organizzazione di eco-feste: dalla selezione della location, agli acquisti per le decorazioni, il cibo, le bevande e il regalo al festeggiato, fino alle pulizie finali, cercando di mettere in atto buone pratiche e consigli per ridurre al minimo i nostri rifiuti.

La durata del laboratorio è di circa 2 ore ed è rivolto alle classi 3°- 4°- 5° della scuola primaria e a tutte le classi della scuola secondaria di primo grado. Il laboratorio verrà svolto nei locali della scuola, preferibilmente in un’aula dotata di LIM. Per lo svolgimento non sono necessari materiali particolari a cura della scuola.

 

 

  • IL RIUSO ALLUNGA LA VITA  (LABORATORIO DI MANUALITÀ)

Diamo una seconda vita ai nostri rifiuti! Siamo circondati da imballaggi di ogni forma e materiale che diventano subito rifiuti. Ma c’è modo di renderli ancora utili e riutilizzarli? Con questo laboratorio di manualità i rifiuti di ogni giorno diventeranno, con un po’ di fantasia, una risorsa e gli studenti saranno responsabilizzati alle pratiche di riuso come metodo per il recupero dei rifiuti considerati non solo uno scarto, ma un’importante risorsa. Un laboratorio diriciclo creativo a partire dai rifiuti domestici più comuni (flaconi in plastica, contenitori in tetra-pak, tessuti, confezioni delle uova e cartoni) con l’obiettivo di ridare loro nuova vita e creare nuovi oggetti divertenti e colorati.

La durata del laboratorio è di circa 3 ore ed è rivolto alle classi 3°- 4°- 5° della scuola primaria. Ogni studente dovrà portare in classe alcuni “rifiuti” di uso comune e materiale di cancelleria. Gli insegnanti referenti verranno contattati per i dettagli.

 

 

  • SPRECO? NO GRAZIE!

Che cosa posso fare io? Dalla spesa al supermercato al consumo dei cibi, dal riscaldamento al massimo a casa alle luci accese a scuola, dal rubinetto che perde alla corretta raccolta dei rifiuti: che cos’è lo spreco, quanto ne facciamo e come evitarlo. Analisi dei nostri sprechi quotidiani a 360° con slides, immagini, filmati, giochi ed interattività. Verranno affrontati i concetti di risorsa naturale e di capacità di carico del Pianeta, per capire, mediante un questionario interattivo, il nostro impatto ambientale e calcolare l’impronta ecologica media della classe. Con i nostri educatori ambientali si ragionerà su cosa può fare ognuno di noi per evitare sprechi e risparmiare acqua, energia, cibo, rifiuti e perché no...anche qualche soldino!

La durata del laboratorio è di circa 3 ore ed è rivolto a tutte le classi della scuola secondaria di primo e secondo grado. Il laboratorio verrà svolto nei locali della scuola, preferibilmente in un’aula dotata di LIM. Per lo svolgimento non sono necessari materiali particolari a cura della scuola.

 

 

  • VISITA GUIDATA AGLI ECOCENTRI CONSORTILI

E questo rifiuto dove lo butto…? Il centro di raccolta è il luogo in cui si possono conferire tutti quei rifiuti che non si possono raccogliere con la normale raccolta differenziata a casa e che spesso, invece, finiscono nell’indifferenziato: perché è importante recuperarli e quanto possono inquinare?

Visita guidata con giochi interattivi per conoscere meglio i rifiuti “particolari”presso il centro di raccolta situato nel proprio Comune (o in uno attiguo se non presente o non disponibile)

L’attività è rivolta a tutte le classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado. La visita è gratuita e della durata di circa 2 ore. La data della visita sarà concordata secondo la disponibilità dell’impianto e non è modificabile. Costi e organizzazione degli spostamenti rimangono a carico delle classi interessate.

 

 

  • VISITA GUIDATA AL “MAcA - MUSEO A COME AMBIENTE” DI TORINO

La parola d’ordine è curiosità!  Il “Museo A come Ambiente” (corso Umbria 90, Torino) è un punto di osservazione sul mondo per scoprire come interagiamo con l’ambiente e come possiamo preservarlo. Primo museo in Europa interamente dedicato ai temi ambientali, da oltre 10 anni offre spazi creativi, exhibit, laboratori, percorsi didattici ed esperienze che incoraggiano l’esplorazione e diffondono la cultura ambientale.

L’attività è rivolta alle classi 4° e 5° della scuola primaria. La visita è gratuita e della durata di circa 1 ora e mezza. La data della visita sarà concordata secondo la disponibilità del Museo. Costi e organizzazione degli spostamenti rimangono a carico delle classi interessate.

 

 

  • VISITA GUIDATA AL TERMOVALORIZZATORE DEL GERBIDO

Dai rifiuti si ricava energia…!  E’ importante migliorare la qualità e la quantità della nostra raccolta differenziata. Ma che fine fa il rifiuto non recuperabile che si raccoglie sul nostro territorio e cosa se ne può ricavare? Visita guidata con giochi interattivi all’impianto di termovalorizzazione dei rifiuti (Via Gorini 50, Torino) per scoprire insieme, nelle sue sale operative, come si producono energia elettrica e acqua calda dai rifiuti, come vengono abbattute e controllate le emissioni in atmosfera, e per vedere fisicamente quanti rifiuti produciamo ogni giorno!

L’attività è rivolta a tutte le classi della scuola secondaria di primo e secondo grado. La visita è gratuita e della durata di circa 2 ore. La data della visita sarà concordata secondo la disponibilità dell’impianto, avverrà nel mese di aprile 2020 e non è modificabile. Costi e organizzazione degli spostamenti rimangono a carico delle classi interessate. ATTENZIONE: I posti per quest’attività sono limitati e verrà seguito l’ordine di iscrizione delle classi.